Home » Pigmenti per trucco permanente Swiss Color: FAQ

Pigmenti per trucco permanente Swiss Color: FAQ

pigmenti_trucco_semipermanente_swiss_color_italia_dermaline

Pigmenti Trucco Permanente Swiss Color®: consigli per la massima resa

Come utilizzare al meglio i pigmenti Swiss Color® per renderli ancora più performanti.

I nostri primi 6 consigli per utilizzare al meglio i nostri pigmenti per trucco permanente.

pigmento booster swiss color shop

I Pigmenti Swiss Color in generale:

Tutti i nuovi pigmenti Swiss Color possono essere miscelati tra loro.

Va comunque evidenziato come la tipologia di pelle ed il  metodo di lavoro abbiamo un ruolo fondamentale (i consigli di miscelazione possono variare a seconda del lotto di produzione).

E’ particolarmente importante miscelare ed agitare i pigmenti correttamente con il pigment mixer (per miscelare due o più colori) o il pigment shaker (per miscelare il contenuto del flacone).

 

pigmenti_trucco_permanente_reach_faq

Perché alcuni colori hanno un aspetto diverso rispetto a quelli della precedente produzione?

Con la nuova Regolamentazione REACH 2022 il legante presente nei pigmenti per dermopigmentazione è stato ridotto al minimo, questo fa apparire i colori diversi, il pigmento risulta meno brillante e la consistenza è più fluida.

Tuttavia, questo non influisce sul risultato né sulla guarigione del trattamento.

Nei pigmenti per trucco semipermante i leganti hanno la funzione di “legare” il pigmento, conferendogli un aspetto omogeneo. Inoltre, più percentuale di legante è presente nel pigmento, più esso risulterà visivamente più brillante e setoso.

Con la nuova normativa ECHA, l’alta concentrazione di leganti non è più consentita ed in alcuni casi molti leganti sono stati dichiarati illegali nell’elenco delle sostanze consentite.

Per questo se un pigmento per dermopigmentazione risulta molto brillante e denso, sicuramente non rispetta scripolosamente le restrizioni della nuova normativa REACH 2022.

Swiss color® è completamente rispettosa delle regole stabilite da ECHA e REACH e ha studiato dei Booster adatti per tutti i suoi pigmenti per renderli perfetti in viscosità e brillantezza ad ogni esigenza di dermopigmentazione.

pigmenti_trucco_permanente_swiss_color_faq

Come rendere i colori più brillanti ed omogenei?

Swiss Color® ha studiato una linea di booster ideali per dare una perfetta brillantezza, densità, omogeneità a tutti i suoi colori.

I Booster Swiss Color® sono utilizzabili con tutti i colori o le miscele di colore swiss Color®.  L’aggiunta dei Booster non compromette minimamente la conformità alla regolamentazione REACH.

Andiamo a conoscere meglio i tre prodotti che compongono la gamma dei Booster Swiss Color®:

Pigment Dilution

Con l’aggiunta di 1-3 gocce di Pigment Solution si ottiene una miscela più liquida e una maggiore permeabilità del pigmento.

Pigment Performer

Aggiungendo al pigmento o alla miscela di pigmento 1-3 gocce di Pigment Performer si ottiene una consistenza più densa e cremosa, perfetta soprattutto nel microblading.

Pigment Vitalizer

Il Pigment Vitalizer conferisce brillantezza ed omogeneità al pigmento.

Basterà aggiungerne poche gocce (1-3) durante la preparazione del colore. Per un risultato professionale ed una omogeneità ottimale, si consiglia l’uso del Color Mixer.

 

pigmenti_trucco_permanente_microblading

E’ necessario utilizzare il Pigment Performer per il Microblading?

Il Pigment Performer viene utilizzato per conferire al pigmento una consistenza un po’ più cremosa, laddove necessario.

Sappiate però che non è consigliabile ottenere una consistenza del pigmento troppo cremosa. 

L’esperienza degli ultimi anni ha evidenziato infatti che i pigmenti troppo densi sono più difficoltosi da gestire, ad esempio si seccano più rapidamente ed i residui all’interno del flacone sono difficili da estrarre.

Molti operatori di trucco permanente e microblading si stanno adattando benissimo alla nuova linea di pigmenti conformi alla nuova regolmentazione REACH.

I loro feedback hanno confermato che una eccessiva compattezza del pigmento non è un requisito fondamentale, anzì controproducente.

pigmenti_swiss_color_trucco_permanente

Perché il 203 Chocolate Brown nel processo di guarigione vira al rosso?

Il Chocolate Brown, se usato puro su una pelle dal sottotono rossiccio può risultare troppo caldo in guarigione.

Consigliamo quindi di scegliere il Chocolate Brown maggiormente per un incarnato olivastro.

Chocolate Brown è anche adatto per scaldare una tonalità troppo fredda, puro o miscelato con un altro pigmento.

La scelta del giusto pigmento è sempre condizionata dall’individuazione del giusto fototipo.

Infatti, i colori hanno rese diverse a seconda della tipologia di pelle e fototipo sui quali vengono utilizzati.

I dermopigmentisti che hanno difficoltà a riconoscere la giusta tonalità della pelle, possono risolvere questo importante problema con un nostro corso online di Colorimetria e Correzioni.

pigmenti_dermopigmentazione_dermaline

Su un fototipo chiaro/biondo posso usare il 204 Hazel Brown puro o devo schiarirlo? Se sì, come?

Hazel Brown può essere utilizzato puro in quanto contiene una sufficiente quantità di giallo.

Soltanto su fototipi molto freddi può essere miscelato con il 102 Yellow o il 103 Orange.

In questi casi è fondamentale stare attenti al dosaggio: si consiglia di prelevare una piccola quantità da una goccia di Yellow o Orange utilizzando un microbrush, inserirla nella vaschetta porta pigmento e miscelare con il pigment mixer.

 

Va evidenziato che l’Hazel è già di suo un colore miscelato in modo molto equilibrato, si consiglia dunque l’utilizzo puro per esaltarne al massimo la resa.  

pigmenti_trucco_semipermanente_swiss_color_italia_dermaline

Se voglio realizzare un sopracciglio marrone scuro su un fototipo freddo con sottotono bluastro, devo aggiungere Honey Brown o Orange al 207 Ebony Brown per schiarirlo ed evitare che viri al grigio?

La miscela tra Ebony ed Honey è sicuramente adatta a molti fototipi, la quantità di Honey necessaria è minima, 3:1.

La miscela tra Ebony ed Orange risulta molto calda ed è consigliata in caso di carnagione olivastra, in quanto bilancia il sottotono di questo fototipo.

La miscela tra Ebony e Yellow risulterà invece olivastro/cenere ed è adatta solo a fototipi caldi oppure per correggere un risultato rossastro di una pigmentazione vecchia o comunque precedente.

Questi sono alcuni dei nostri consigli di miscelazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello
Torna su